• ciechi e sordomuti
• disabili con handicap psichico o mentale con indennità di accompagnamento
• disabili con ridotte capacità motorie certificate

Le agevolazioni previste: Detrazione dall’importa I.R.P.E.F., nell’aliquota del 19%, delle spese per l’acquisto e per le riparazioni straordinarie di veicoli adattati alla guida delle persone con ridotte o impedite capacità motorie permanenti. Detrazione dell’imposta I.R.P.E.F., nell’aliquota del 19%, (spesa per acquisto e riparazione) per i veicoli, anche se non adattati, destinati al trasporto dei disabili che si trovino ad essere:
- persone con handicap psichico o mentale con il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento
- invalidi con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni. Riduzione dell’I.V.A. per l’acquisto di veicoli ad esclusivo servizio dei disabili, adattati alla loro guida o al loro trasporto e intestati al disabile o al familiare di cui egli sia fiscalmente a carico.

Esenzione dalle tasse automobilistiche e dalle imposte di registro per i veicoli ammessi alle sopraindicate agevolazioni fiscali. Riduzione dell’I.V.A: al 4% per le spese di adattamento di veicoli, anche non nuovi di fabbrica, destinati alla guida o al trasporto dei disabili con ridotte o impedite capacità motorie permanenti (la stessa aliquota si applica anche per l’acquisto di accessori e strumenti relativi alle prestazioni di adattamento).

Riduzione dell’I.V.A: al 4% per l’acquisto di parti, pezzi staccati e accessori esclusivamente destinati ai veicoli adattati alla guida o al trasporto di invalidi con ridotte o impedite capacità motorie permanenti. Esenzione dall’imposta di trascrizione al Pra eccetto per ciechi e sordomuti.

L’acquisto dell’auto con le relative agevolazioni, può essere fatto ogni quattro anni.

Per i permessi di circolazione per le persone con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta: con certificazione relativa solo all’impedimento fisico rilasciata dall’Ausl di competenza e, relativamente ai “rinnovi”, dal medico di famiglia.
 
Verrà rilasciato un speciale “contrassegno” di colore azzurro, con validità variabile, ma raggiunti i 5 anni di rinnovi, diventa definitivo.
Utilizzabile su tutto il territorio nazionale, da esporre sul parabrezza, in modo visibile.